Hedera

L’Hedera è un genere appartenente alla famiglia delle Araliaceae, che comprende diverse specie come H. helix, H. canariensis, H. algeriensis, H. nepalensis…  
Una caratteristica che accomuna tutte queste specie è l’essere sempreverdi, rampicanti e presentare radici avventizie che possono attaccarsi alle superfici più svariate, come tronchi e muri per poter “scalare” la parete. 
La pianta di Hedera helix viene chiamata volgarmente edera comune, ed è una pianta largamente diffusa sia allo stato selvatico che in coltivazione, tanto da essere considerata da molti una pianta indistruttibile. 

In condizioni naturali la specie comune di Hedera helix presenta una grande vigoria, e può arrivare anche ad altezze ragguardevoli di 10 m e più. Con potature mirate si può contenere la loro crescita. Negli anni sono state tuttavia selezionate varietà, ibridi e/o mutazioni che differiscono proprio per dimensioni finali (usualmente rimangono molto più compatte), forma e colorazione del fogliame, velocità di accrescimento e di accestimento.

Nelle varietà selezionate raccolgo esclusivamente varietà di H. helix, che si differenziano dalla specie selvatica per i portamenti più compatti (sono adatte alla coltura in vaso) la forma o il colore delle foglie inusuale.

La coltivazione dell’edera è molto semplice, in quanto si tratta di una pianta tollerante alle più svariate condizioni di coltivazione, resistendo anche ai ‘’pollici neri’’.  Spesso viene suggerita per essere impiegata in luoghi ombrosi o semplicemente difficili, dove altre piante non sono riuscite a sopravvivere. Vi sono anche diverse varietà che crescono molto bene anche in luoghi soleggiati.

Data la sua adattabilità può andare benissimo un terriccio universale per la sua coltivazione. Importante è non favorire ristagni idrici che potrebbero comprometterne l’apparato radicale. Queste edere difficilmente andranno a fiorire, visto che le loro caratteristiche le portano a rimanere particolarmente piccole. La fioritura, in caso avvenga, si presenta in autunno, e solo quando la pianta ha raggiunto l’apice più alto del supporto a cui cresce.

Pianta semplice, può essere potata in ogni momento dell’anno. Le piante in vaso necessiteranno di una concimazione regolare nei mesi primaverili ed estivi, dove si può sostenere la crescita di queste varietà particolari, usualmente molto lente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

The following GDPR rules must be read and accepted:

Questo modulo raccoglie il tuo nome, e-mail e contenuto in modo che possiamo tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni consulta la nostra politica sulla privacy dove otterrai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

A »